post-title Ricostruzione unghie con cartina https://www.guarinicorp.it/blog/wp-content/uploads/2019/08/ricostruzione-unghie-con-cartine.jpg August 19, 2019 yes no Posted by
Categories:
Ricostruzione unghie con cartina
6 visitors
Posted by
Categories:

Ricostruzione unghie con cartina

In questo articolo parleremo di come eseguire una perfetta ricostruzione unghie con la cartina utilizzando il gel.

Tutto quello che ti occorre è una lista di prodotti facili da reperire nello store online della Guarini Corporation. E ovviamente un pochino di pazienza e attenzione al dettaglio.

Ricostruzione unghie con cartina che cos’è?

Per prima cosa spieghiamo cos’è la ricostruzione unghie con cartina e gel monofasico. Stiamo parlando di un trattamento per unghie, in grado di allungarle e rinforzarle.

Obiettivo della ricostruzione unghie con cartina e gel monofasico è quello di allungare l’unghia oppure ripararla. Quante volte ti è capitato di spezzare un’unghia e doverle tagliare tutte per riequilibrare il senso estetico?

Allora, la prossima volta che capita non disperare! C’è un metodo molto semplice con cui potrai avere indietro quell’effetto naturale e magnifico delle unghie lunghe e forti. Per farlo occorre conoscere i passaggi ricostruzione unghie con cartina.

 

Ricostruzione unghie con cartina passo per passo

Spieghiamo subito come realizzare un’ottima ricostruzione unghie in gel con cartina. Prima di entrare nel dettaglio, però, è bene ricordare di posizionare la cartina in modo tale da non realizzare una struttura piatta.

Infatti, una struttura ricurva garantisce una durata più lunga dell’unghia, che altrimenti si spezzerebbe subito. La curvatura viene chiamata bombatura ed è utile anche per rendere più naturale l’aspetto delle unghie.

Quando ricostruiamo ricordiamoci che cosa vogliamo fare: una copertura o un allungamento? Nel primo caso, infatti l’obiettivo è quello di rinforzare l’unghia. Ammesso che questa sia idonea e sufficientemente lunga per supportare la copertura. In caso contrario stiamo per effettuare un allungamento. E quello lo facciamo con la cartina.

Ricostruzione unghie con cartina come si fa

La ricostruzione unghie con cartina e gel monofasico si pratica quando abbiamo problemi di onicofagia. Oppure perché siamo troppo distratte e non abbiamo tempo per dedicare cure alle mani. Ecco perché quando siamo stanche di avere sempre le mani in disordine decidiamo di investire quel poco in più per ottenere il massimo risultato.

In questo articolo vi parliamo della ricostruzione con cartina. Non è l’unico modo, l’altro è con la tip, ma è quello che resiste di più. La cartina è un semplice supporto adesivo che ci permette di creare la forma e la lunghezza desiderata.

La cartina va posizionata parallelamente all’unghia. Bisogna stare attente a incastrarla alla perfezione al di sotto dell’unghia stessa, senza creare gioco. Vale a dire che la cartina non si deve muovere, altrimenti non riusciremo a stendere il gel o l’acrilico.

 

Ricostruzione unghie con cartina e gel monofasico

Una volta posizionata la cartina si procede con la realizzazione dell’unghia. Si possono utilizzare due tipologie di prodotto: il gel monofasico e l’acrilico.

Sono due prodotti differenti, che richiedono tecniche e strumenti diversi. Con il gel monofasico utilizzi un unico prodotto per tutte le fasi dell’allungamento. Questo ti permette di velocizzare il trattamento, a patto che tu sia pratica nel creare la forma desiderata.

Ad ogni modo, sulla cartina ci sono dei riferimenti che ti indicano la lunghezza e anche la forma. Esistono diversi tipi di forme: quadrate, a mandorla, arrotondate, a ballerina. C’è l’imbarazzo della scelta!

Terminata la ricostruzione si procede con la pinzatura. In poche parole, l’unghia ricostruita, con ancora la cartina sotto, deve essere curvata. Questa semplice operazione serve per preservare a lungo la ricostruzione e conferire all’unghia un aspetto naturale.

 

Ricostruzione unghie con cartina e french

Vuoi fare il french sull’unghia ricostruita? Niente di più facile. Una volta ricostruita e allungata l’unghia con gel oppure con acrilico dovrai procedere con la colorazione. Se hai utilizzato il gel avrai sicuramente scelto una colorazione di base.

Il colore nude, cioè il rosa carne è il colore del gel monofasico più utilizzato per chi ama il french bianco. Tutte conosciamo che cos’è il french: quello smile bianco realizzato sulle punte delle unghie. Oltre ad essere un tocco di classe è così elegante che difficilmente ti può stancare.

Il french bianco si realizza con cover. Si utilizza un pennello con cui disegnare il classico smile bianco. Quindi, copri la punta e i laterali e, infine, catalizza in lampada.

Ricostruzione unghie acrilico con cartina: sintesi

Di seguito riportiamo tutte le operazioni da manuale per eseguire una corretta ricostruzione unghie con cartina:

  • Fai sempre la manicure: inizia con le cuticole per evitare sollevamenti e poi opacizza l’unghia con la lima 180;
  • Posiziona la cartina e taglia i lembi interni laterali in modo tale da far aderire bene la cartina con l’unghia;
  • Reidrata l’unghia con un nail prep e utilizza il primer, che deve poi asciugare all’aria;
  • Applica poco costruttore sull’unghia e poi crea una sorta di cornice sulla cartina. La cornice è la forma che vuoi: rotonda, quadrata, obliqua. Quindi, riempi la parte interna con altro gel;
  • Pinza per realizzare la curva C e catalizza in lampada;
  • Lima per opacizzare e stendi il costruttore per realizzare la bombatura;
  • Posiziona la pallina di costruttore al centro e poi stendila sul resto dell’unghia dal centro verso l’esterno;
  • Sgrassa e lima;
  • Procedi con cover ed eventuale nail art.